Ascensore esterno: una scelta di design
3
Lug

Ascensore esterno: una scelta di design

Ascensori

Stai valutando di installare un ascensore esterno nel tuo palazzo?

Devi sapere che l’installazione di un ascensore esterno in un qualsiasi contesto pubblico o privato consente di abbattere le barriere architettoniche, di accedere autonomamente dalla strada all’ingresso della propria abitazione e di agevolare la mobilità e lo spostamento dei disabili e degli anziani all’interno di un condominio.

Optare per l’installazione di un ascensore esterno, laddove ci siano problemi di spazio e di ingombro, è la soluzione perfetta per conferire pregio, comodità e bellezza ad un edificio, senza dover affrontare interventi strutturali invasivi e aumentando il valore dell’immobile.

Dove non è possibile eseguire opere in muratura all’interno di un condominio o di un’abitazione privata, la progettazione e l’installazione di un sistema di elevazione esterno facilita la mobilità quotidiana di tutti gli utenti, rendendo meno faticoso affrontare ripetutamente le rampe di scale.

Si pensi, ad esempio, anche ai genitori con bambini e passeggini al seguito, agli utenti che trasportano borse della spesa e bottiglie d’acqua e a chiunque voglia muoversi in casa con maggiore comodità.

Millepiani Elevators, leader nel settore degli impianti di sollevamento e trasporto verticale di merci e persone, propone diverse soluzioni. Il modello Discovery, per esempio, è perfetto se desideri un ascensore esterno caratterizzato da un forte impatto visivo. È un modello che presenta una fusione armoniosa tra vetro, design e luce. Inoltre è personalizzabile in base alle caratteristiche ed esigenze funzionali del contesto abitativo o dell’edificio dove viene installato. Lo staff di Millepiani Elevators, esperto e competente, progetta e modella cabine e incastellature sulla base delle necessità architettoniche, in modo da aggiungere stile a un palazzo, senza rovinarne l’architettura.

Installazione ascensore esterno: caratteristiche distintive

Devi sapere che l’installazione dell’ascensore esterno avviene lungo una parete esterna dell’edificio privato o pubblico: si tratta di un’esigenza funzionale da valutare attentamente nei contesti in cui il vano scale o le parti comuni sono insufficienti a ospitare un minilift, anche se di dimensioni contenute.

Si pensi, ad esempio, ai palazzi storici o ai condomini con qualche decennio di vita, concepiti senza sistemi di elevazione che favoriscano l’accessibilità ai piani superiori.

L’installazione di un ascensore esterno, oltre che essere una soluzione funzionale, può essere una scelta architettonica e di design, a seguito di riqualificazioni di edifici residenziali o ad uso commerciale.

Per armonizzare l’ascensore esterno con l’edificio, puoi personalizzare l’ascensore esterno con materiali e attenzione ai dettagli ed alle finiture: Millepiani Elevators propone all’interno della propria offerta una piattaforma elevatrice versatile e salvaspazio, risultando adatta per rendere case e spazi pubblici più comodi e pregiati e come montacarichi o elevatore per disabili per abbattere le barriere architettoniche.

L’ascensore esterno per il condominio, le norme vigenti

Se si desidera procedere con l’installazione di un ascensore esterno per il proprio contesto abitativo, è opportuno conoscere che cosa prevede la legge a riguardo. Occorre specificare che l’installazione di un ascensore esterno in un condominio può avvenire solo previa approvazione del progetto in sede di assemblea condominiale. Come previsto dalla legge 19/89, dal decreto ministeriale 236/2989 e dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 14786/2009, il progetto può essere approvato solo se un terzo dei condomini si esprime a favore. Laddove non ci sia il consenso o si presentassero problemi architettonici, è possibile valutare l’installazione di un servoscala a pedana o a poltrona.

In altre parole, la sentenza della Corte di Cassazione ha deliberato che per approvare il progetto, in sede di assemblea condominiale, la maggioranza richiesta è di 1/3 dei condomini e non i 2/3 come per altri tipi di intervento.

Ai sensi dell’articolo 1121 Codice civile, la progettazione e l’installazione di un ascensore esterno in un contesto condominiale è configurabile come un’innovazione suscettibile di utilizzazione separata da parte dei condomini.

Nel caso in cui un sistema di elevazione venga realizzato all’esterno, è necessario tenere presente:

  • il decoro architettonico mirante ad evitare la diminuzione di valore dell’immobile in conseguenza del mutamento estetico apportato dall’innovazione. La Sentenza della Cassazione. n. 4474/1987 sancisce che è lecito “il mutamento estetico che non cagioni un pregiudizio economicamente valutabile o che, pur arrecandolo, si accompagni a un’utilità la quale compensi l’alterazione architettonica che non sia di grave e appariscente entità“;
  • la destinazione delle parti comuni: ai sensi dell’articolo 1120 comma 4 Codice Civile sono vietate le innovazioni che rendano talune parti comuni inservibili all’uso o al godimento anche di un solo condomino. La Sentenza della Cassazione n. 18334/2012 ha reso legittima la costruzione di un ascensore esterno che occupa una minima parte del cortile comune;
  • il diritto di luce e di veduta: ai sensi della Sentenza della Cassazione n. 6295/2015 la realizzazione dell’ascensore esterno è inibita nei casi di limitazione della visibilità e dell’ariosità, oltre che dell’utilizzo e dell’accesso, a discapito anche di uno solo dei condomini. La Sentenza della Cassazione n. 4726/2016 ha sancito che “i poteri dell’Assemblea non possono invadere la sfera di proprietà dei singoli condomini, sia in ordine alle cose comuni che a quelle esclusive, […]”.

Si ricorda che ai sensi dell’articolo 1136 Codice civile l’installazione di un ascensore esterno in un immobile condominiale deve essere deliberata con le maggioranze assembleari.

Inoltre, l’utilizzo di un ascensore esterno può essere consentito anche ai condomini originariamente contrari, che abbiano provveduto alla partecipazione delle spese per l’installazione e a quelle per la manutenzione.

Secondo quanto previsto dal succitato articolo 1136 secondo comma Codice civile, non è necessaria l’autorizzazione dell’assemblea condominiale, se l’installazione dell’ascensore esterno avviene a cura di un condomino disabile.

Altrimenti, in tutti gli altri casi, la maggioranza richiesta per l’approvazione dell’opera è quella semplice.

Non bisogna dimenticare che se la progettazione e l’installazione di un ascensore esterno è finalizzata all’eliminazione delle barriere architettoniche, il sistema di elevazione può essere realizzato in deroga alle norme sulle distanze previste dai regolamenti edilizi, ex art. 79 TUE.

I vantaggi di un ascensore esterno in vetro di design

Un modello come Discovery di Millepiani Elevators è un ascensore esterno che aggiunge stile e classe a un contesto architettonico. Con una soluzione del genere è possibile ottenere un sicuro effetto scenografico e beneficiare di un’esperienza d’uso suggestiva. Tuttavia, è necessario che l’ascensore esterno in vetro che si vuole installare sia soprattutto sicuro e adeguato all’ambiente. Per questo è necessario che presenti alcune caratteristiche imprescindibili, come la resistenza dell’impianto di sollevamento agli agenti atmosferici e alle sollecitazioni esterne.

Il vano corsa degli ascensori esterni è costituito da strutture in acciaio e rivestito da vetri antisfondamento. Essendo esposto alle intemperie, il sistema di elevazione esterno richiede la tenuta all’acqua e al gelo e la resistenza agli agenti atmosferici, come la salinità dell’aria in zone di mare.

Inoltre, non dimentichiamo che l’ascensore esterno in vetro è la soluzione adatta anche per edifici storici: si tratta di un’interessante scelta di design che consente di non alterare le caratteristiche interne dell’immobile.

Un ascensore vetrato esterno deve essere progettato per garantire una completa tenuta all’acqua e la resistenza al gelo, alle intemperie e a particolari condizioni ambientali, come la salinità dell’aria in zone di mare.

Gli ascensori inclinati da esterno: che cosa sono

Millepiani Elevators progetta, installa e cura la manutenzione di diverse tipologie di ascensore esterno, in base alle esigenze e alle necessità di personalizzazione richieste dai committenti. In questa gamma ampia e variegata rientrano anche gli ascensori inclinati da esterno. In che cosa consistono? Sono impianti a trazione idraulica che servono ad agevolare la movimentazione su terreni collinari scoscesi, in spazi panoramici non raggiungibili a piedi e come collegamento di livelli diversi posti su una traiettoria obliqua. Possono raggiungere un’inclinazione massima di 75 gradi rispetto al piano orizzontale e si differenziano dalle più tradizionali funicolari per la versatilità e la dimensione (gli ascensori inclinati sono più piccoli). Gli ascensori inclinati sono installabili anche in ambienti interni, come ad esempio centri commerciali o aeroporti.

Per informazioni e delucidazioni in merito alle possibili soluzioni di ascensori esterni installabili, è possibile contattare il numero +39 02 96690901 o inviare una richiesta tramite il form online.

, , ,



Potrebbero Interessarti